Camouflage con la tecnica della lacca

Qualche tempo fa ho pubblicato un tutorial per ricreare l’effetto del camuffamento invernale applicato con la tecnica della lacca (grazie a Porta per avermela mostrata!). In questa occasione, cercherò di spiegare come utilizzare la stessa tecnica, ma per ricreare un camuffamento ‘bi’ e ‘tri’ tonale. Con questa tecnica possiamo ricreare come la vernice si è ‘scrostata’, mostrando la base su cui è stata dipinta, in un modo molto realistico. Per illustrare questo tutorial ho usato un prototipo tedesco, l’E-100 (da Forged in Battle), dipinto con un camuffamento bitonale: verde oliva sul giallo del deserto. Per prima cosa dipingeremo il colore di base, che sarà quello…

‘Modulazione’ e ‘Pannellatura’ in 15mm

Quando dipingiamo i nostri veicoli possiamo applicare direttamente il colore scelto, ad esempio il verde oliva per un serbatoio Sherman, e quindi dipingere i dettagli senza ulteriori indugi. Tuttavia, questa opzione non sfrutta l’effetto che possiamo trarre da questo colore di base attraverso una semplice ‘modulazione’ o ‘pannellatura’ , entrambe le tecniche, che spiegherò successivamente, ci permetteranno di rendere, con poco sforzo, i nostri veicoli molto ‘vistosi’. È importante ricordare che queste tecniche, come molte altre discusse in questo blog, sono progettate per lavorare pezzi di scale molto più alte e, pertanto, i risultati potrebbero essere un po’ limitati. Tuttavia, il modo di utilizzarle…

Come dipingere il camuffamento britannico “Caunter Scheme”

Nel novembre 1940 l’esercito britannico lanciò un nuovo camuffamento ( ordine generale 297 ) basato su uno schema a tre colori noto come ” Caunter Scheme ” e applicato su molti AFV (come Stuart M3 Honey e Matilda II) e veicoli leggeri. Il camuffamento è costituito da una base di Portland Stone e linee angolari con grigio argento / azzurro-grigio e ardesia (ardesia) / verde kaki. Per ricrearlo ho trovato una marca di colori acrilici, colori DOA, che vende i tre colori già pronti: pietra chiara, grigio argento e ardesia (dal più chiaro al più scuro). La qualità della vernice è abbastanza buona: coprono bene e sono simili a quelli della Model Air quando li si utilizza direttamente…

Camouflage con Blu-Tack

Così come pensiamo che dipingere una superficie con l’aerografo dia risultati migliori rispetto al dipingerla con il pennello, anche nella creazione di un camuffamento definito – che non vuol dire sfumato- è molto meglio utilizzare un aerografo. Il grande vantaggio dell’ aerografo è la sua rifinitura , molto più omogenea e precisa, e la velocità di esecuzione , con un paio di passaggi di aerografo puoi dipingere una superfice. Con il pennello sarebbe necessario qualche passaggio in più e sempre con il rischio di lasciare la scia delle setole o coprire un’area con più vernice rispetto a un’altra. Lo svantaggio dell’aerografo è la sua noiosa pulizia ogni volta che viene…

Come fare ‘scalfiture’ (chipping)

All’interno di questo blog ho già spiegato come fare ‘scalfiture’ con una spugna. Tuttavia, fino ad ora usava un solo colore (quasi nero marrone), e sebbene l’effetto applicato in 15mm sia abbastanza accettabile, a scale più alte perde di realismo, rendendo necessario applicare almeno un secondo colore, simile alla superficie in questione, ricreando quindi, più realisticamente, l’effetto ruggine sulla vernice. Scrivo questo post con l’obiettivo di illustrare questa nuova tecnica. Il modellino usato per questo tutorial è un Medium Spider della gamma di Secrets of the Third Reich  della Westwind. Normalmente quando la vernice si ‘scrosta’, sotto forma di crosta che cade, l’aspetto che…

Come sporcare il fondo dei veicoli

Approfittando dell’uscita della collezione di Veicoli da Combattimento della Osprey / RBA , di cui puoi leggere la recensione alla fine di questo post, vorrei spiegare altri due modi per sporcare il fondo dei nostri veicoli, alternativi a quella già illustrato qualche settimana fa , a proposito del modello di una Tiger I. Dopo aver montato il veicolo (è consigliabile non mettere le ruote per un migliore accesso al piano inferiore), indipendentemente da come lo lavoreremo in seguito, dovremo dipingere i colori di base. Per questo è consigliabile utilizzare un aerografo: base generale di giallo scuro (XF-60, Tamiya) seguita da macchie lineari di Red Brown…

Come applicare le decalcomanie

Le decalcomanie sono uno strumento importante da tenere in considerazione quando si dipingono i dettagli, come distintivi o simboli, perché, oltre a risparmiarci il lavoro di doverli dipingere a mano, il risultato sarà visivamente perfetto (a seconda della qualità della decalcomania, ovviamente). Tuttavia, questo risultato potrebbe essere ‘compromesso’ dall’aspetto lucido lasciato dal foglio su cui è stampata la decalcomania. In questo tutorial ho intenzione di spiegare il metodo che uso per opacizzare le decalcomanie . Per cominciare, abbiamo bisogno di avere diversi a portata di mano di fersi prodotti da modellismo: vernice opaca e satinata / lucida (io uso gli acrilici della Vallejo) , MICRO SOL…

Come usare i pigmenti sul lato inferiore di un veicolo

Fino a poco tempo fa, il mio uso dei pigmenti si limitava a maneggiarli a secco, cospargendoli nelle aree che mi interessavano, ad esempio, per ricreare il fumo negli scarichi con il nero. Tuttavia, recentemente ho sperimentato un nuovo modo di applicarli, basato su un diluente: Pigment Fixer delle produzioni MIG, e in questo tutorial spiegherò su cosa si basa. Prima di tutto, come è ovvio, dovremo avere a disposizione il fissatore di pigmenti (io conosco solo quello di MIG) e diverse tonalità di pigmenti (commercializzati da MIG, Tamiya e Vallejo, per esempio). In questo tutorial uso due pigmenti: la polvere europea…

Come realizzare mappe in 15mm

Nel prossimo post spiegherò come fare, o piuttosto dipingere, mappe in 15mm, la cui presenza nelle basi ‘comando’ è un bellissimo dettaglio. Il materiale che uso è carta stagnata goffrata (in vendita nei negozi di artigianato e persino nei negozi di cartoleria), sebbene possiamo anche usare carta o cartone. La cosa buona di questo materiale è che possiamo piegarlo e dargli la forma che vogliamo senza alcuna difficoltà. Al contrario, se usiamo la carta dovremmo incollarla e aspettare che si asciughi. Pertanto, il primo passo sarà tagliare le nostre mappe con la forma e le dimensioni desiderate con l’aiuto di un paio di…

Filtri e lavaggi

Nel prossimo articolo spiegherò, e cercherò di chiarire, quali sono i filtri e i lavaggi (inchiostri), due tecniche che, sebbene simili, hanno obiettivi diversi. Anche se l’ho già menzionato in molti articoli del blog, non l’ho mai approfondito. Filtri L’obiettivo di questa tecnica è di coprire una superficie con uno strato di vernice molto diluita per cambiare leggermente il tono di essa. Più strati applichiamo sulla stessa superficie, più forza prenderà il tono del filtro. Ad esempio, io utilizzo questa tecnica quando ho finito di dipingere le macchie del camuffamento e dato un lavaggio d’inchiostro ( attenzione, il filtro lo applico DOPO l’inchiostro ), in…