Sfortunatamente, a causa della mancanza di tempo e opportunità (non posso sempre sfruttare ciò che dipingo per spiegare qualcosa di nuovo), ho un po ‘abbandonato il blog. Tuttavia, approfittando del lavoro che ho svolto su un veicolo di fantascienza da 15 mm (scala 1: 100) delle KhurasanMiniature, ho preparato un semplice tutorial per simulare la polvere sui pneumatici in scala 15 mm.

Se seguiamo la logica, lo strumento ideale per simulare la polvere sono i pigmenti. Essendo lo ‘stesso materiale’ – ossia piccole particelle – che genera l’effetto della polvere nella realtà, gli effetti che possiamo ottenere sono molto realistici. Possiamo applicarli direttamente dalla boccetta, a secco, per simulare la polvere sul lato inferiore di un veicolo o su superfici piane senza molte rientranze. Ma se vogliamo evidenziare il rotolamento di pneumatici o superfici con altezze diverse, dove non arriveremmo semplicemente spruzzando il pigmento, dovremo sciogliere il pigmento con White Spirit, essenza di trementina o anche con un Pigment Fixer di quelli in commercio. E ora, con questa miscela di pigmenti liquidi, usandola come lavaggio o inchiostro, possiamo raggiungere tutti i recessi. Ora, è importante tenere presente che il colore del pigmento disciolto è molto più scuro di quello del pigmento secco.

Polvo 03

Pertanto, anche se non vediamo un effetto evidente una volta applicato, una volta che il pigmento si asciuga, l’effetto sarà molto più chiaro. Questo punto è importante, poiché se insistiamo nell’aggiungere più pigmento disciolto, per poter vedere i risultati al momento dell’applicazione, possiamo trovare un risultato finale non realistico. Invece, bisogna applicare la mistura a poco a poco, aspettando che si asciughi tra uno strato e l’altro, fino a raggiungere il volume o la profondità desiderati. Per i frettolosi, l’evaporazione del solvente può essere accelerata con un essiccatore. Tuttavia, se per qualsiasi motivo abbiamo esagerato applicando il pigmento, abbiamo la soluzione: con un pennello inumidito con solvente (uno di quelli già menzionati) possiamo rimuovere il pigmento in eccesso. Non è semplice come quando rimuoviamo l’eccesso di un lavaggio di oli o smalti, ma con pazienza e dopo diversi passaggi, saremo in grado di eliminare l’eccesso.

Polvo 02

Ora, dopo questi commenti sull’uso dei pigmenti, sicuramente avrai già capito che le foto in questo tutorial non implicano l’uso dei pigmenti. L’obiettivo di questo post è quello di cercare di spiegare come possiamo ottenere un effetto polvere, specialmente sui battistrada dei pneumatici, usando smalti o oli e non pigmenti. Perché usare uno smalto o un olio prima di un pigmento? Indubbiamente, l’effetto che otterremo non sarà realistico come quello realizzato con i pigmenti. Ma a mio avviso, smalti e olii hanno un paio di vantaggi rispetto ai pigmenti: il colore iniziale sarà praticamente identico al colore finale e la sua gestione è molto più semplice. E nella scala che abbiamo in mano, sebbene l’effetto non sia così realistico, non lo noteremo. Il primo vantaggio – il colore non varia tra la vernice appena applicata e una volta essiccata – è molto utile: sapremo in ogni momento quando dovremo aggiungere un po’ più di vernice se non abbiamo coperto abbastanza, o viceversa. Se vediamo che abbiamo esagerato, possiamo rimuovere l’eccesso con un pennello asciutto o con lo stesso che stiamo usando, passato su un panno. Il pennello assorbirà la vernice. E tutto questo senza dover aspettare che finisca di asciugarsi. D’altra parte, ritengo che la sua manipolazione sia molto più semplice di quella dei pigmenti perché non ‘sporca’ così tanto (non appena applichiamo un pigmento macchiamo immediatamente la superficie) ed è molto più facile trascinarlo nei posti di interesse o persino rimuovere direttamente la vernice. Mentre con un pigmento dovremmo dare abbastanza passaggi fino a quando i resti non sono completamente rimossi, nel caso di uno smalto o un olio, con uno o due è più che sufficiente.

 Polvo 04

Inoltre, la miscela di due pigmenti non è efficace quanto la miscela di due oli o smalti. Con i pigmenti di solito ci sono tracce di ogni colore che spezzano il tono omogeneo che ci interessa nella miscela (occhio, a volte questa varietà di colori può essere molto interessante). Mentre con smalti e oli otteniamo un mix perfetto, e qualsiasi tonalità o colore che vogliamo. Tuttavia, è anche vero che possiamo mescolare un pigmento con un olio o uno smalto e cambiare il colore in modo molto efficace. In ogni caso, come quasi tutto oggi, possiamo usare oli / smalti pronti all’uso, come quelli che ho usato in questo tutorial di AK-Interactive, oppure possiamo prepararli da soli. Il colore ideale della polvere è chiaro. Se ne utilizziamo uno scuro, possiamo confonderlo con fango secco, o peggio, potrebbe non essere nemmeno apprezzato.

In sintesi, come ricreare l’effetto polvere sui pneumatici?

  1. Abbiamo dipinto la gomma con il grigio nero (862, Vallejo)
  2. Applichiamo uno smalto diluito / olio / pigmento di colore terra chiaro. Ho usato lo smalto AK 080 Summer Kurks Earth diluito con un po’ di White Spirit.
  3. Attendiamo 20-30 minuti per asciugare
  4. Rimuoviamo l’eccesso con una spazzola inumidita con solvente
  5. Ripetiamo il processo se necessario

Special thanks to Luigi Sabino from the Modelstorming association (Villa Raspa di Spoltore, PE; Italy) for this translation into Italian.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.