Kursk Weathering Magazine

Attualmente è abbastanza comune trovare carri armati di Flames of War con effetti di colature molto realistici sulle loro superfici verticali. Tuttavia, non possiamo applicare esattamente la stessa tecnica su superfici orizzontali, perché la gravità ovviamente non esercita lo stesso effetto. Qui, vorrei spiegare diversi metodi o strumenti per lavorare sulle superfici orizzontali.

Kursk Weathering Magazine

Quando lavoriamo superfici verticali, gli smalti e gli oli vengono normalmente utilizzati come segue: vengono dipinti i primi punti o strisce verticali di diversi colori. E poi, tutto viene fuso usando un pennello inumidito con solvente, usando tratti di pennello dati verticalmente. Il risultato sono interessanti effetti ‘a strisce’ (colature). Ma questi sono illogici su una superficie orizzontale. Pertanto, vorrei spiegare brevemente tre diversi metodi o strumenti per lavorare le superfici orizzontali: smalti, oli e pigmenti. Anche se li ho citati in diverse sezioni, non sono incompatibili. Possiamo usare tutti e tre i metodi insieme sul nostro modello (occhio, tieni presente che gli smalti e gli oli sono praticamente gli stessi! Uso l’uno o l’altro a seconda del colore che ti serve).

Kursk Weathering Magazine

Nel caso degli smalti, possiamo utilizzare prodotti ‘pronti all’uso’ o gli smalti classici. In ogni caso, dobbiamo usare White Spirit o essenza di trementina per diluire un po’ la vernice, poiché vogliamo solo rappresentare un effetto molto ‘leggero’. Nel mio caso, di solito uso due tonalità: marrone (terra / polvere) e rosso (ruggine). Ma puoi usare i colori più adatti a te in ogni caso. Ad esempio, se stai dipingendo un veicolo tedesco con ‘lavaggio bianco’ non consiglierei di usare uno smalto rossastro, poiché il colore ruggine sporca troppo la superficie bianca e il risultato non è molto realistico. Pertanto, l’idea è quella di applicare dello smalto diluito attorno a boccaporti, rivetti, ecc. Dove ritieni opportuno. Quindi, usando il White Spirit o essenza di trementina, sfumiamo lo smalto alle estremità della macchia di smalto. Vogliamo solo ‘macchiare’ l’area intorno ai dettagli. E poiché è uno smalto, possiamo eliminare l’effetto, se non ci piace, con un pennello inumidito con solvente. Oppure, se aspettiamo che si asciughi, possiamo applicare un nuovo strato per migliorare l’effetto.

 Kursk Weathering Magazine

D’altra parte, possiamo usare oli invece di smalti. Il metodo sarebbe lo stesso, poiché entrambi i tipi di vernice possono essere diluiti con White Spirit o essenza di trementina. Ancora una volta, uso smalti o oli a seconda del colore di cui ho bisogno e dei colori che ho a portata di mano, non perché alcuni sono migliori di altri per simulare questi effetti (almeno, non riesco a trovare la differenza). In ogni caso, se usiamo oli, dobbiamo usare una maggiore quantità di solvente, poiché gli oli sono molto più concentrati (sono quasi solidi, rispetto agli smalti, che sono liquidi). Inoltre, di solito non applico l’olio direttamente sul modello. Preferisco preparare un lavaggio o un inchiostro, che applicherò più avanti sul modello.

Kursk Weathering Magazine

Infine, possiamo anche usare i pigmenti. Per usare questa risorsa, possiamo usare diversi metodi. Tuttavia, vorrei spiegare quello che di solito utilizzo. In primo luogo, preparo una miscela di diverse tonalità di pigmento. Ad esempio, se voglio ottenere un tono neutro della terra, mescolo tre toni medi (ho preso questa idea dai libri di Michael Rinaldi). 

Successivamente, applico questa miscela su tutta la superficie, in particolare nei recessi in cui la sporcizia e la polvere possono accumularsi. Possiamo usare un pennello per applicarla. Quindi applico alcune gocce di White Spirit per fissare il pigmento. Il pennello NON deve toccare il pigmento, poiché possiamo trascinarlo e creare effetti completamente artificiali (OCCHIO, che a volte potrebbe interessarci questo effetto). Una volta che il pigmento si è asciugato, Possiamo rimuovere l’eccesso dando pennellate morbide con un vecchio pennello o pennello per il trucco. Inoltre, se non ci piace il risultato, possiamo rimuovere il pigmento con White Spirit o possiamo aggiungere più pigmento per migliorare l’effetto.

  Kursk Weathering Magazine

Come ho detto all’inizio, possiamo combinare diversi metodi per ottenere una maggiore attrattiva nel nostro modello. Tuttavia, dobbiamo ricordare la scala (1/100). Con questo voglio sottolineare che dovremmo SEMPRE applicare questi effetti in modo molto leggero. Dovremmo usare smalti / oli e pigmenti con moderazione. Se applichiamo uno spesso strato di pigmento, possiamo distruggere gli effetti precedenti che abbiamo applicato, poiché potremmo non vederli. Per non parlare del fatto che questo spesso strato di pigmento non è molto realistico. A volte, meno è meglio!

A proposito, se sei interessato ai modelli presenti nel tutorial, puoi trovare una guida alla pittura e suggerimenti per la pittura nell’ultimo numero di The Weathering Magazine , incentrato sulla battaglia di Kursk e sulla vegetazione. In effetti, raccomando tutti i numeri di questa collezione! Se conosci il libro FAQ di Mig Jimenez, in queste riviste puoi trovare la sua evoluzione. Ogni numero è incentrato su un tema diverso (polvere, fango, scheggiature, ecc.), Che viene spiegato da diversi modellisti, in modi diversi. Pertanto, il contenuto è molto interessante!

 

Kursk Weathering Magazine

Special thanks to Luigi Sabino from the Modelstorming association (Villa Raspa di Spoltore, PE; Italy) for this translation into Italian.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.