How to paintSpace Marine with airbrush

Mio fratello mi ha chiesto di preparargli una semplice guida alla pittura per dipingere in modo rapido ed efficace il suo nuovo esercito per Warhammer 40K, uno Space Marines (SE). Dopo aver smesso di gocare circa 10 anni fa, ora abbiamo deciso di tentare di nuovo la fortuna con WH e di assemblare un paio di eserciti pre-eresia. Mentre mio fratello ha optato per un capitolo infido, World Eaters, io ho optato per il classico Ultramarine. Mio fratello mi ha specificamente chiesto di voler utilizzare l’aerografo per risparmiare tempo, ma senza modulazione poiché ritiene che la modulazione sia un po’ complicata da applicare e richiede anche molto tempo. Per questo motivo, qui troverai una semplice guida per dipingere i World Eaters. Quando dipingerò, però, uno dei miei ‘Ultramarine, preparerò un’altra guida, un po’ più avanzata, usando la ‘modulazione del colore’ e altre tecniche che ho imparato a dipingendo veicoli.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Colores Space Marine

 

Dopo aver rimosso le linee dello stampo e le sbavature con un lama da modellismo e una lima possiamo incollare alcuni pezzi, ma non tutti. È più facile lavorare con l’aerografo quando abbiamo parti smontate. Mi dirai come raggiungeremo il busto del marine se le sue braccia sono unite? Ad esempio, possiamo dipingere quattro diversi elementi: braccia con spalline, generatore dorsale e gambe + busto + testa. Per me, questa è la divisione minima che dovremmo usare per facilitare l’aerografo; anche se mi sarebbe piaciuto dipingere anche le spalline separatamente, dato che i World Eaters hanno un’armatura bianca ma spalline blu. Inoltre, possiamo fissare a ciascuno dei pezzi un piccolo supporto (vedi foto) per evitare di toccarli con le dita. Una volta che tutto è pronto, applichiamo un generoso strato di primer grigio con l’aerografo e lo lasciamo asciugare durante la notte .

Painting Warhammer 30k Space Marines

Come ho già anticipato, la combinazione di colori pre-eresia dei World Eaters è bianca e blu. E il bianco è precisamente uno dei colori più difficili da dipingere, anche se qui troverai quello che, spero, sia un utile modo per farlo. In entrambi i casi iniziamo applicando un colore scuro come ombra: Grey shine (A.MIG-0911) sulle parti bianche dell’armatura e un mix 1: 1 di Nero e Ultramarine blue (722, Vallejo Game Air) sul generatore e le spalline. Possiamo ‘mascherare’ le braccia con un piccolo nastro adesivo o un pezzo di carta in modo da non macchiarle quando dipingiamo il blu. D’altra parte, possiamo usare una qualsiasi di questi colori direttamente dalla boccetta, anche se di solito diluisco tutto – in questo caso con il diluente acrilico AMMO – che va nella coppetta dell’aerografo soprattutto quando si dipinge con uno 0,2 mm. In questo modo evito brutte sorprese di ostruzione.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Successivamente iniziamo a lavorare sulle luci – o sui colori reali, in realtà. Se in precedenza abbiamo menzionato la diluizione del colore, ora è particolarmente importante. Per applicare le luci dobbiamo diluire maggiormente la vernice per creare strati semitrasparenti che ci aiuteranno a creare transizioni fluide. La vernice diluita non copre completamente una superficie, ma se applichiamo strati successivi, uno sopra l’altro, otterremo un effetto più opaco e intenso. Ovviamente, dobbiamo aspettare che ogni strato sia completamente asciutto. Non facciamo disastri! In questo modo, possiamo aumentare il numero di strati nelle aree che vogliamo illuminare, lasciando le aree che vogliamo più scure senza toccarle. Fai attenzione, anche se stiamo parlando di diluire maggiormente la vernice, NON dovremmo diluirla abbastanza da ‘inondare’ la superficie. Verificare innanzitutto che la diluizione sia corretta sulla carta. L’idea è che dobbiamo mantenere il controllo della vernice, il che significa che dipingiamo solo l’area che vogliamo in modo omogeneo e senza gocciolamenti.

Tenendo conto di tutte queste premesse, utilizziamo direttamente Ultramarine Blue per illuminare le parti blu, applicando le luci sulla parte superiore delle spalline e dello zaino. Se non ti dispiace perdere un po’ più di tempo, puoi anche applicare una luce extra mescolando il colore blu con un po’ di bianco. Nel caso di aree biancheutilizziamo direttamente il bianco (A.MIG-0050). Abbiamo cercato di creare alcuni contrasti lasciando aree scure nella parte inferiore di ogni pezzo dell’armatura. Non importa se questi contrasti sono irreali. L’idea è che la miniatura risalti sul tavolo da gioco. E in effetti non è necessario raggiungere il bianco puro quando illuminiamo le parti bianche, poiché possiamo usare il bianco puro per ottenere un contrasto ancora maggiore quando applichiamo la scheggiatura, come vedremo più avanti. Cioè, il colore finale dell’armatura sarà in realtà un grigio super chiaro, ma ai nostri occhi sembrerà bianco. Usando la vernice diluita e questo ‘sistema di strati’ possiamo ottenere un bianco pulito e dall’aspetto omogeneo. Non consiglio di usare un pennello al posto dell’aerografo, poiché da un lato il risultato non è solitamente così omogeneo, dall’altro richiederà molto più tempo.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Ora possiamo usare vari colori per dipingere il resto dei dettagli dello Space Marine. Ad esempio, per ottenere un contrasto ancora maggiore ho deciso di dipingere i rivetti sulla spalla e sulla gamba sinistra con il colore opposto dell’accoppiamento bianco-blu. Per le parti metalliche del bullone e del generatore possiamo usare il Gunmetal grey (863, Vallejo), mentre i bordi degli spallacci devono essere dorati, quindi usiamo  Glorious gold (056, Vallejo Game Color). Inoltre, dipingiamo di nero i contorni dei bulloni, i cavi e le giunzioni delle armature. Ora è il momento di mettere le decals o dipingere le insegne con un pennello.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Per dare vita al nostro Space Marine dobbiamo mettere un contorno nero per separare ciascuna delle parti della miniatura . Gli inchiostri Citadel sono usati classicamente per questo scopo. Tuttavia, questi inchiostri sono acrilici e ciò significa che impiegano pochi secondi per asciugarsi e che una volta asciutti non possiamo toccarli. Ecco perché preferisco usare gli smalti. Gli smalti impiegano ore per asciugarsi e possiamo sempre eliminare l’eccesso o quei risultati che non ci piacciono. Ma prima di applicare qualsiasi smalto, dobbiamo applicare uno strato di vernice satinata o lucida su tutta la miniatura. La vernice non solo protegge la vernice acrilica dal solvente per smalti (che è diversa dall’acrilico che abbiamo usato prima per l’aerografo), ma facilita anche l’applicazione del lavaggio. Pensa all’effetto satinato o lucido. L’effetto lucido indica che la superficie riflette la luce, che di fatto è il risultato di una superficie liscia o levigata. Ciò significa che la vernice scivolerà facilmente su questa superficie lucida; e quindi sarà molto più facile ‘lavorarla’.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Una volta che la vernice è asciutta, possiamo applicare il lavaggio tipo smalto. Invece di un lavaggio nero, che può essere troppo sporco, preferisco usare un colore marrone scuro come il Dark brown wash for green vehicles (A.MIG-1005). Il marrone scuro è abbastanza scuro per creare un profilo nero e aggiunge anche alcune note di sporco o usura. NON dovremmo applicare il lavaggio sfuso sull’intera miniatura. No, per niente. Se lo facciamo, il risultato finale sarà estremamente sporco e anche la miniatura sarà molto ‘scura’. Invece, con un pennello fine, applichiamo attentamente il lavaggio solo nei recessi, cercando di non macchiare le aree circostanti. Questo è noto come ‘pin wash’. Possiamo anche applicare questo lavaggio su bulloni e altre parti metalliche.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Dopo aver atteso un’ora, possiamo iniziare a rimuovere il lavaggio in eccesso con un pennello inumidito con solvente (White Spirit o essenza di trementina, ma NON diluente acrilico!). L’idea è quella di mantenere il lavaggio nelle scanalature e rimuovere il resto. Cerca sempre di lavorare con un pennello pulito (lavalo spesso con solvente) per evitare di lasciare tracce di lavaggio sulla miniatura. A volte possiamo erroneamente rimuovere il lavaggio da una fessura. In questi casi possiamo applicare nuovamente il lavaggio e attendere di conseguenza oppure lasciare evaporare il solvente in pochi minuti e passarci sopra con un pennello sottile e il colore acrilico. Per queste occasioni di solito uso Dark oxide(302, Vallejo Panzer Aces).

Painting Warhammer 30k Space Marines

Ora è il momento di iniziare a ‘scheggiare’. Non ero molto favorevole alla scheggiatura, ma è vero che i World Eaters non si distinguono per il mantenimento della loro armatura. In ogni caso, quando iniziamo a ‘scheggiare’, ti consiglio di riposare di tanto in tanto se stai dipingendo più miniature contemporaneamente. Immediatamente ci stufiamo delle scheggiature e iniziamo a farlo rapidamente, ovviamente sbagliando. Se sei stanco, riposati un po’ e poi continua. In ogni caso, dopo aver dipinto alcuni veicoli, sono giunto alla conclusione che il modo migliore per ‘scheggiare’ è farlo in due fasi (1) colore chiaro e 2) colore scuro) e usare un pennello (e non un pezzo di spugna). La spugna è una risorsa molto utile, soprattutto se vogliamo creare un’area molto danneggiata. Ma con la spugna difficilmente abbiamo il controllo di dove cadranno i ‘puntini’, ed è molto facile fare un effetto ‘nuvola’ quando si tocca con la spugna (i puntini appaiono regolarmente raggruppati). Invece, il pennello offre una maggiore precisione e risultati molto più precisi.

Iniziamo con il colore chiaro che rappresenta i graffi superficiali sull’armatura e dove il metallo non è stato esposto. Per le aree blu mescoliamo Ultramarine Blue con un po’ di bianco; mentre usiamo il bianco puro per le aree bianche. Ricorda che abbiamo menzionato che l’armatura ultimata sarebbe apparsa di un colore grigio super chiaro. Bene, ora le scheggiature risalteranno anche sulle parti ‘bianche’. L’idea è di usare la punta del pennello per marcare casualmente l’armatura tenendo conto di due fattori: casualità e dimensioni ridotte delle scheggiature. I ‘danni’ non dovrebbero mai avere la stessa forma o essere posizionati simmetricamente tra loro. Inoltre, usa la logica. Le scheggiature saranno concentrate nelle aree più esposte e più utilizzate, come ginocchiere, piedi o gomitiere. Allo stesso modo, è molto importante non sovraccaricare l’armatura di ‘effetti’. Dipingi qualche scheggiatura qua e là. Ma non coprire tutta l’armatura! Questi ‘scheggiature’ rappresentano piccoli impatti e non riflettono la collisione di un treno merci. Gli errori più comuni che vedo sempre sono: scheggiature troppo grandi e concentrate in aree illogiche, di solito sotto forma di una ‘nuvola’ (come abbiamo detto prima, a causa della spugna). Cerca di non cadere in questi errori. In conclusione: piccoli punti (o linee) posizionati casualmente e specialmente in luoghi logici.  Inoltre, con questi colori chiari possiamo fare qualcos’altro: delineare i bordi dell’armatura. Ciò equivale a una luce massima che aggiunge più contrasto e che possiamo usare anche per la ‘scalfitura’ scura in seguito.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Ora possiamo applicare il colore scuro. Di solito uso Dark oxide (302, Vallejo Panzer Aces) per rappresentare il metallo esposto o impatti più forti. Possiamo seguire la stessa idea che abbiamo visto in precedenza, ma ora il colore scuro dovrebbe sempre andare ‘dentro’ i leggeri graffi e scheggiature. L’idea è quella di combinare entrambi i colori per dare profondità e rilievo alla scheggiatura. Pertanto, usando un pennello fine, punteggiamo il colore Dark oxide all’interno delle ‘scheggiature’ chiare fatte in precedenza, ma NON li copriamo tutti. L’ideale è combinare entrambi i tipi di scheggiatura nella stessa area: superficiale (solo colore chiaro) e profondo (colore chiaro + colore scuro).

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Per illuminare le parti nere possiamo usare qualsiasi colore grigio, come il colore Grafite (SC03, Scala colore). Possiamo applicare un paio di luci. Prima con una miscela di parti uguali di nero e grafite, quindi direttamente con la grafite. L’idea qui è quella di segnare i bordi della mascherina del bullone, i tubi e le guarnizioni dell’indotto. Possiamo anche aggiungere alcuni graffi sul bullone, anche se il colore scuro non è necessario. D’altra parte, possiamo illuminare le parti metalliche che saranno state oscurate dal lavaggio con un po’ di Gunmetal GreyAlla fine, ho dipinto gli occhi di verde con Goblin verde (030, Vallejo Game Color) seguendo le linee guida classiche di Citadel per la pittura delle gemme.

Painting Warhammer 30k Space Marines

Il modello è ora completamente dipinto, anche se possiamo aggiungere alcuni effetti di usura aggiuntivi per integrare il modello nella sua base. Ad esempio, ho applicato un paio di pigmenti rossastri (A.MIG-3006 e A.MIG-3008) alle mie gambe per simulare la polvere rossa del pianeta. Prima ho fatto una miscela con entrambi i pigmenti e poi ho usato un vecchio pennello per polverizzare le parti inferiori. Tieni presente che qui stiamo lavorando su una superficie bianca macchiata al minimo. Quindi non usare troppo pigmento!

Painting Warhammer 30k Space Marines

Vorrei anche spiegare come ho realizzato la base. Fondamentalmente ho usato il polistirolo e ho seguito questa guida per creare una trama di tipo roccioso. Per simulare un aspetto arrugginito o rossastro, ho iniziato con l’aerografo Old rust (A.MIG-0042), seguito da un paio di strati di pennello asciutto con Dark Rust (A.MIG-0041) e Medium rust (A.MIG-0040). Inoltre, per simulare un terreno polveroso ho applicato la stessa combinazione di pigmenti che abbiamo visto in precedenza. Infine, per aggiungere nuove note di colore ho applicato in alcune aree in modo casuale un pennello asciutto con Iraqui Sand (819, Vallejo) o un po’ dello stesso smalto che usiamo per la miniatura. Ora, dobbiamo solo attaccare il nostro marine alla base!

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Painting Warhammer 30k Space Marines

Special thanks to Luigi Sabino from the Modelstorming association (Villa Raspa di Spoltore, PE; Italy) for this translation into Italian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.