Nel prossimo post spiegherò come fare, o piuttosto dipingere, mappe in 15mm, la cui presenza nelle basi ‘comando’ è un bellissimo dettaglio. Il materiale che uso è carta stagnata goffrata (in vendita nei negozi di artigianato e persino nei negozi di cartoleria), sebbene possiamo anche usare carta o cartone. La cosa buona di questo materiale è che possiamo piegarlo e dargli la forma che vogliamo senza alcuna difficoltà. Al contrario, se usiamo la carta dovremmo incollarla e aspettare che si asciughi.

Pertanto, il primo passo sarà tagliare le nostre mappe con la forma e le dimensioni desiderate con l’aiuto di un paio di forbici (la carta stagnola è molto sottile). Ho scelto di creare una coppia quadrata di 0,7 mm 2, che poi inserirò posizionandole una sull’altra nella scena. La prossima cosa sarà modellarla con l’aiuto di una lancetta o il manico di un pennello. Nel mio caso, ho inserito entrambi i rettangoli seguendo la forma del veicolo e parte di una mappa é caduta sul lato del Kettenkrad. Qualsiasi combinazione è valida! Vengono quindi incollate con cianoacrilato. Si consiglia di incollarlo dopo avergli dato la forma desiderata, perché possiamo confonderci e rovinare il veicolo a causa del cianoacrilato (la voce dell’esperienza parla …).

Successivamente dipingeremo il colore di base della mappa con British Uniform (Vallejo, 921), dipingendo tutta la superficie della carta. Questo colore dovrà essere lumeggiato fino a raggiungere una miscela 1: 1 con il bianco, dove le luci saranno molto ampie (qui non cerchiamo il contrasto, è una superficie liscia!). L’ombra in cui entrambe le mappe si sovrappongono sarà dipinta con British Uniform, il colore di base, perché in nero sarebbe esagerata.

Una volta dipinta la superficie, inizieremo a dipingere i dettagli della mappa, come ad esempio: foreste, strade, montagne, fiumi, villaggi, ecc. Tutto ciò che ti viene in mente potrebbe apparire su una mappa. Nel mio caso, mi sono limitato a dipingere diverse aree boschive con Verde refrattario (Vallejo, 890), un fiume con il blu di Prussia (Vallejo, 965) e diversi percorsi con Matt Brown (Vallejo, 984). Per rappresentare un nucleo urbano potremmo dipingere un cerchio con marrone rossastro (Vallejo, 985) o ombra tostata (Vallejo, 941), per rappresentare le linee tattiche possiamo fare tratti con il rosso, ecc. Successivamente, verrebbe dipinta una griglia con ombra tostata e un pennello fine (ho usato uno 0). In TUTTI questi dettagli la vernice deve essere molto diluita (il doppio di quello che verrebbe usato normalmente, ma lungi dall’essere un inchiostro!),

Infine, per finire di ricreare la mappa, la mappa vuota deve essere inquadrata, cioè per dipingere un bordo. Per fare ciò, dipingiamo prima i bordi della mappa con un tono intermedio che facilita il compito di dipingere il punto in un secondo momento. Nel mio caso ho usato Iraqi Arena (Vallejo, 819). Quindi dipingiamo il bordo di bianco macchiato con un po ‘di sabbia irachena (per lo stesso motivo per cui applichiamo i dettagli con vernice diluita, per ricreare quella trama traslucida che non applichiamo bianco puro).

Special thanks to Luigi Sabino from the Modelstorming association (Villa Raspa di Spoltore, PE; Italy) for this translation into Italian.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.