In diversi articoli ho commentato come ottenere un aspetto consumato e sporco sui veicoli, per dare loro un maggiore realismo. Ciò è stato ottenuto mediante l’uso di inchiostri, filtri e, in misura minore, di pigmenti. Nelle righe seguenti proverò un paio di tecniche aggiuntive che possiamo usare per migliorare questo effetto o per ottenerne di nuovi. Le miniature che illustrano l’articolo sono Walkers in 15mm della Dream Pod 9 (DP9).

Desgastes: técnicas adicionales

Profilato

Su piccole scale, in particolare nei 15 mm, è importante ottenere un contrasto nella figura, per aumentarne la visibilità e farla risaltare. Un modo abbastanza efficiente è quello di evidenziare i bordi di tutte le aree del veicolo, profilandole con un colore chiaro (bianco, crema, ecc.). Questo colore chiaro dipenderà dal tono della mimetica o dal colore di base utilizzato. Ad esempio, il colore crema che verrebbe applicato su un tedesco Panzer IV non corrisponderebbe a uno Sherman americano, poiché il colore crema stona con il colore verde. Al contrario, potresti usare il colore bianco, che sebbene più leggero e più intenso, è un colore neutro che si adatta a tutti i colori, senza stonare. In ogni caso, puoi sempre utilizzare un tono bianco ‘scurito’ con il colore di base del veicolo in questione.

Per applicarlo, il pennello non è usato in modo convenzionale, ma usando il ‘lato’ del pennello, non la punta. Questo perché quando si dipingono i bordi, questi saranno dritti, ed è più facile dipingerli seguendoli con il lato del pennello piuttosto che usare la punta per dipingere la linea a poco a poco (l’istinto può trarre in inganno!). Tuttavia, questo trucco non ci aiuterà a dipingere tutte le aree del veicolo, poiché quelle che sono inaccessibili al lato del pennello (ad esempio una botola sul tetto del veicolo) richiederanno la nostra esperienza con il pennello. In ogni caso, è molto importante che la linea sia SOTTILE e UNIFORME, altrimenti otterremmo un effetto sporco che sottrarrebbe realismo da ciò che stiamo realmente cercando (anche se cerchiamo una finitura usurata, se è molto sporca, distorce l’effetto).

Desgastes: técnicas adicionales

La profilazione che realizziamo può essere di due tipi: continua o discontinua, ovvero profilata in un solo colpo o alternata. Il primo caso sarebbe per veicoli ‘nuovi’ (personalmente, mi sembra irrealistico), e il secondo caso sarebbe per veicoli usurati, perché applicando la profilatura in modo discontinuo contribuiamo a questa sensazione generale di usura. Se applichiamo quello discontinuo, dobbiamo anche tener conto di non sovraccaricare il veicolo: con pochi colpi per ogni zona sarà sufficiente, soprattutto, nelle aree più soggette a usura.

Questa nuova fase che incorporiamo nella nostra formula per la verniciatura di veicoli usurati andrebbe dopo l’applicazione della scheggiatura e della ruggine, perché se fatto prima, potremmo rovinarla. Sarebbe l’ultimo passo prima di passare alle tecniche convenzionali per dipingere i dettagli, come scatole, artiglieri, ecc.

Desgastes: técnicas adicionales

Pigmenti

Sebbene abbia menzionato questa tecnica qualche volta, non ho mai approfondito troppo l’argomento. Esistono due modi per utilizzare i pigmenti: in polvere o diluiti. Nel primo caso dovrebbero essere utilizzati per ottenere effetti molto specifici (ad esempio il nero a causa del fumo) e nel secondo caso, sarebbe equivalente a un filtro (anche se una volta essiccati si otterrebbero aree ‘terrose’, diverse dalla sfocatura ottenuta con gli oli) . Ci sono anche modellisti che usano una miscela di pigmento marrone, colla bianca e sabbia fine per ricreare il fango in un modo molto realistico. Nel mio caso, li uso semplicemente come se fossero polvere. Ad esempio, nel caso degli scarichi del motore e delle bocche dei cannoni, utilizzo Black Smoke (MIG) e sulle ruote dei veicoli Russian Earth o European Earth (MIG). Nel caso del nero, si cerca di coprire una superficie in generale, quindi si applica generosamente. Tuttavia, nel caso delle ruote, si cerca di inserire la polvere nel disegno del pneumatico (come nella realtà), mentre la parte esterna è più pulita. Ciò si ottiene applicando delicatamente il pigmento negli interstizi e rimuovendo accuratamente l’eccesso.

Miglioramento dell’intensità del colore

In realtà non è una tecnica diversa, ma il miglioramento di una precedente. Si cerca di dare ancora più visibilità alla figura. Nel mio caso, il problema che si presentava era che quando si utilizzavano i filtri, tutti i colori venivano omogeneizzati a tal punto che il colore del camuffamento veniva ‘perso’, e idem accadeva applicando lo sporco successivo. La soluzione era aumentare l’intensità dei colori, ad esempio, applicando più rosso nel marrone cioccolato o più verde / giallo nel verde oliva. È importante che queste miscele siano fatte in un contenitore a parte rispetto a quella del colore di base, perché se eccediamo, possiamo rovinarlo interamente. Si consiglia di effettuare diversi test con il nuovo colore prima di verniciare il nostro veicolo, fino a ottenere un tono che ci piace.

Inoltre, quando crei questi colori più intensi, ricorda che in seguito applicheremo lavaggi, filtri, pigmenti, ecc. Vale a dire, in seguito si scuriranno o si spegneranno molto, quindi anche se il tono iniziale sembra esagerato, in seguito potrebbe essere perfetto. Ovviamente questo non è facile e dovrai fare dei test.

Desgastes: técnicas adicionales

Special thanks to Luigi Sabino from the Modelstorming association (Villa Raspa di Spoltore, PE; Italy) for this translation into Italian.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.