konigstiger flamesofwar

La tecnica è una mia combinazione, il risultato di altri esperimenti e l’utilizzo di nuovi prodotti, i filtri che vedremo più avanti. Nei veicoli precedenti usava tecniche piuttosto basilari: 
1-Tutto aerografo (basi e cammo) e bagno d’olio come inchiostri e per profilare 
2-Base e luci a pennello, seguito da mimetizzazione con aerografo. Ombre a pennello (inchiostro marrone Citadel + nero) o olio. E queste due dovremmo aggiungerne una terza, che cerco di descrivere in questo post: 
3-Base a pennello, ombre nero opaco, luci a pennello, camuffamento con aerografo, olii.

Bene, analizziamo questa terza tecnica, quella usata nel Konigstiger.

Base a pennello

Per iniziare, gli do un pennello asciutto. All’inizio l’ho usato perché avevo bisogno di darlo nello zimmerit, ma anche di applicarlo al resto. Il vantaggio di questo è che in questo modo metto in evidenza tutte le aree, lasciando un semplice lavoro per dipingere le ombre. Certo, devi stare attento con il pennello asciutto, deve essere nella giusta misura di acqua in modo da non rovinare le superfici lisce! (di solito 2 gocce di vernice per 1 goccia di acqua, o anche meno acqua). Una volta dato il pennello asciutto, con un pennello spesso comincio a ritoccare tutto, dipingendo tutte le superfici in modo che copra bene e rispettando le ombre.

Ombre con nero opaco

In passato, ho usato una miscela di Inchiostro Marrone (Citadel) + Nero + Acqua per creare le ombre tra piastre dell’armatura e altri recessi. All’epoca il risultato sembrava a posto, ma dopo aver sperimentato il nero opaco, ho optato per questa seconda opzione. In realtà, si tratta di profilare la miniatura. Con il nero diluito in acqua, vengono dipinte tutte le linee d’ombra, anche le più superficiali. Ovviamente … qui ci sarà bisogno di mille ritocchi, quindi sii paziente!

kingtiger flames of war

Luci

Finora ho mescolato Deserto giallo + Sabbia irachena, ma è meglio usare un colore unico (è difficile ottenere lo stesso tono). Con questo, userò Iraqui Arena e darò le luci ai bordi e ai rilievi, questo comprende sia gli angoli stessi, sia le aree tra le placche della superfice piatta. Pertanto, ciò richiede molta pazienza, poiché le linee devono essere molto dritte. Nel caso di piastre di superficie, la luce sarà solo esterna o interna, ma non entrambe (sarebbe visivamente errata). Nella zimmerit le luci vanno a pennello asciutto.

Mimetizzare con l’aerografo

Per la prima volta ho usato la vernice diluita con un solvente speciale per la vernice ad aerografo (fino ad ora ho usato solo acqua + etanolo): il diluente Tamiya. Il risultato è noto, poiché la vernice è meglio diluita e più facile da applicare. L’applicazione non è un segreto, piccole macchie di ogni colore. Tuttavia, ho scoperto che sebbene il diluente migliora la vernice aerografo, non dà gli stessi risultati se si utilizza una vernice acrilica normale (ad esempio, Model Color o Citadel), poiché è diluita piuttosto male. In questo caso, è meglio usare acqua + etanolo.

Filtri

Questa è l’innovazione più importante. Bene, per prima cosa chiarirò di cosa si tratta: molte persone pensano che un filtro sia uguale a un inchiostro, ma non lo è. Mentre un inchiostro ha più carico di vernice e serve per evidenziare le profondità, il filtro ha pochissima vernice e serve a formare una pellicola sulla figura, cambiando così leggermente il tono originale.

Con diversi strati di filtro (applicato con un pennello spesso e piatto) è possibile modificare la tonalità del veicolo e, in caso di mimetizzazione, uniformare tutti i colori. Il filtro che ho usato è il Tricolor (da MIG PRODUCTIONS) e applico circa 4 o 5 strati su tutta la superficie del veicolo. A dire il vero, all’inizio non ho osato applicarlo, e l’ho dato solo nello zimmerit per evidenziarlo (ma per questo ci sono gli inchiostri!), Anche se poi l’ho applicato sulla torretta e l’ho adorato. Il risultato è un colore di base più arancione che contrasta molto bene con il camuffamento.

Special thanks to Luigi Sabino from the Modelstorming association (Villa Raspa di Spoltore, PE; Italy) for this translation into Italian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.